Nuova registrazione
Dati di accesso persi?
11/03/2016
  UNI EN ISO 9001:2015
05/01/2012
  Etichettatura alimentare: in Gazzetta il nuovo regolamento europeo sulla sicurezza
04/01/2012
  Incentivi alle imprese per la sicurezza sul lavoro
04/01/2012
  BRC Global Standard for Food Safety Versione 6.
04/01/2012
  Globalgap Standard Versione 4.0
04/01/2012
  EURO&MED FOOD 2012
31/07/2009
  Obbligo Marcatura CE per i serramenti
29/05/2009
  Corsi On-Line
26/03/2009
  Il nostro canale TV
08/02/2009
  Manuale EA 28
30/12/2008
  UNI EN ISO 9001:2008. Qualita' ed organizzazione
27/10/2008
  Collaborazione Telefoggia
07/09/2008
  Collaborazione Telefoggia
26/01/2008
  Comunicato del Garante della Privacy in merito alle semplificazioni proposte dal Governo - mercoled 26 settembre 2007
26/01/2008
  ISO 9001:2008 - Aggiornamento sulla revisione della norma ISO 9001:2008
Divisione Sicurezza e Sociale

Divisione Sicurezza

Lo standard OHSAS 18001 è rivolto a tutte le organizzazioni che vogliono dotarsi di un Sistema di Gestione a favore della Sicurezza e della Salute dei Lavoratori formulando obiettivi e politiche specifiche per ridurre i rischi derivanti dalle proprie attività, prodotti e servizi.
I Sistemi di Gestione aiutano le imprese a tenere sotto controllo i rischi e le relative responsabilità civili e/o penali.
La norma si pone come uno strumento efficace per completare e razionalizzare l'applicazione di un sistema gestionale incompleto e cogente quale quello fornito dal D.Lgs 626/94 prima e dal D.lgs. 81/2008 poi. Al riguardo, il nuovo Testo Unico sulla sicurezza sul lavoro sancisce che le imprese dotate di un modello gestionale, quale ad esempio la OHSAS 18001, sono esonerate dalla responsabilità amministrativa.
La validità dell'OHSAS 18001 è tale che sia gli organismi nazionali competenti sui temi della sicurezza (INAIL, ISPSEL, UNI), che quelli internazionali (ISO) hanno trovato nella specifica un importante punto di riferimento per le proprie attività di controllo e normazione.
Adottare un Sistema di gestione per la sicurezza, ben progettato, porta l'azienda a:

  • Controllare e mantenere la conformità legislativa e monitoraggio della sicurezza e salute sui luoghi di lavoro.
  • Diminuire i rischi di sanzioni amministrative e penali.
  • Ridurre i costi assicurativi.
  • Migliorare l'immagine aziendale verso il cliente esterno e interno.
  • Prevenzione dell'insorgenza di malattie professionali.
  • Disporre di uno strumento di salvaguardia del patrimonio aziendale.
  • Garantire un approccio sistematico e preordinato alle emergenze derivate da infortuni e incidenti.
  • Migliorare il rapporto e la comunicazione con le Autorità.
  • Disporre di uno strumento di supporto nelle decisioni di investimento o di cambiamento tecnologico.
  • Accedere alle agevolazioni nelle procedure di finanziamento e semplificazioni burocratiche/amministrative.
  • Riduzione degli infortuni sul lavoro.
  • Eliminazione del turn-over per la sostituzione degli infortunati e del malati.Integrabilità con le certificazioni ISO 9001 (qualità) e ISO 14001 (ambiente).
     
    Adeguamento alla normativa in materia di salute e sicurezza sul lavoro
    Tutte le azienda sono soggette alla normativa in materia di salute e sicurezza sul lavoro. In particolare, a seconda del proprio organico, sulle stesse aziende gravano obblighi e doveri rilevanti sia sul piano civile che su quello penale. Il legislatore, con il nuovo Testo Unico sulla sicurezza sul lavoro, ha inasprito ulteriormente le sanzioni comportando, in talune ipotesi, anche la sospensione dell’attività imprenditoriale.
    Quindi, essere pienamente conformi alla normativa in materia di salute e sicurezza sul lavoro, costituisce oggi un punto fermo e indispensabile per lo sviluppo di qualsiasi attività di impresa.

 

Divisione Etica

Di fondamentale importanza per determinate Organizzazioni, risulta oggi la necessità di dimostrare sensibilità anche nei confronti delle problematiche sociali.
La globalizzazione dei mercati ed il diffuso utilizzo di fornitori/subfornitori provenienti da diverse aree in via di sviluppo con minori tutele sociali, le problematiche determinate da una cattiva gestione delle dinamiche sociali interne all'azienda, portano in primo piano il problema del rispetto dei diritti fondamentali di uomini, donne e bambini inseriti nel ciclo produttivo, vale a dire del rispetto di tutti i lavoratori. Le aziende devono divenire responsabilmente consapevoli che il processo di globalizzazione, nonché il libero sviluppo del potere competitivo, debbano significare e determinare anche, e soprattutto, la tutela dei valori legati all'ambito sociale.
La norma SA 8000 è lo standard internazionale che fornisce i criteri da seguire per qualificare il Sistema di Gestione anche in relazione alla responsabilità sociale.

L'implementazione di un Sistema che risponda ai requisiti della Norma SA 8000, nonché la possibile Certificazione da parte di un Organismo esterno accreditato, costituiscono la dimostrazione che l'azienda si muove e agisce in modo responsabile anche in materia di etica sociale.
Per le aziende che intendono configurarsi all'interno del mercato come realtà trasparenti e affidabili, in grado di dare garanzia della ottemperanza ai principi etici della responsabilità sociale, la certificazione SA 8000 rappresenta certamente una determinante opportunità.
Ad oggi l'adozione di una fondata sensibilità etica ha riscosso adesioni principalmente nel mondo delle grandi imprese.
Ne scaturisce che le piccole e medie debbano adeguarsi:

  • perché fornitrici delle grandi,
  • per soddisfare una condizione che verrà sempre più richiesta dal mercato, sempre più attento al rispetto dell'etica sociale,
  • per acquisire un'organizzazione interna socialmente responsabile che accresca il valore e la credibilità di un'azienda.

In particolare la certificazione etica permette:

  • miglioramenti per le condizioni di lavoro,
  • maggiore trasparenza per la gestione delle risorse umane,
  • maggiore fiducia degli investitori e dei clienti,
  • riduzione del turn-over dipendenti,
  • miglioramento d'immagine dell'azienda e migliore reputazione,
  • trasparenza dell'attività aziendale con un aumento della visibilità interna ed esterna circa i propri principi etico-sociali,
  • migliore gestione dei fornitori,
  • soddisfazione dei requisiti per gare di appalto,
  • agevolazione all'ottenimento di finanziamenti da UE, Regioni, Province,
  • aumento della soddisfazione di tutte le parti interessate.

 

Copyright 2008, NETWORK CONSULTING ITALIA - Foggia